banner-liszt-festivalAlbano FestivalTesori Musicali del Lazio

News

Mercoledì 29 marzo 2017

Ariccia Palazzo Chigi ore 19

UNIVERSITY SYMPHONIC BAND

E  MAINSTREAM JAZZ ENSEMBLE

Colorado Christian University

Lakewood, Colorado USA

Direttore MARK S. DORN

 

Giovedì 6 aprile 2017

Istituto F. De Sanctis Genzano ore 19

WEST CATHOLIC BAND

MICHIGAN - USA

Direttore, David Laprise

 

Venerdì 16 giugno 2017

Castel Gandolfo - Piazza della Libertà ore 19.30

Aragon High School Band and Choir

San Mateo - California - USA

Direttori Troy Davis- John Chen


University_Colorado_Symphonic_Bandiccola

 

 

 

DOMENICA 2 APRILE 2017 

CHIESA CATTEDRALE S. PANCRAZIO - ALBANO - ORE 18

MESSA DI SUFFRAGIO PER FRANZ LISZT

Un-intenso-primo-piano-di-Franz-Liszt


IN RICORDO DEL PIANISTA E COMPOSITORE

CANONICO ONORARIO NEL 1879 DELLA CHIESA CATTEDRALE DI ALBANO

A RIPRESA DELL'ANICA TRADIZIONE DI UNA MESSA ANNUALE

A 130 ANNI DALLA PRIMA MESSA INDETTA NEL 1887

LUIGI CIUFFA, ORGANO

CHIARA DE SANTIS, VIOLONCELLO

DSC_2966

Si è conclusa con una standing ovation la 30° edizione del Festival Liszt di Albano.   Il violinista Antala Szalai considerato  il migliore violinista zigano del mondo insieme alla prestigiosa Orchestra  Tzigana di Budapest ha ricevuto dopo la sua altissima e strabiliante esecuzione una interminabile richiesta di bis da parte di un pubblico che ha occupato tutti gli spazi possibili della sala nobile di Palazzo Savelli e delle sale adiacenti. Viva soddisfazione  del direttore artistico Maurizio D’Alessandro che a conclusione  ha espresso l’entusiasmo per questo festival  diventato negli anni una eccellenza italiana. D’Alessandro ha altresì riportato i saluti dell’Ambasciata d’ Ungheria  - rappresentata in sala da personale diplomatico- e della stessa Accademia in Roma con la quale verrà potenziato la collaborazione nella prossima edizione del festival.  Soddisfazione anche per l'amministrazione comunale che ha contribuito al festival. Altissimo lo standard degli artisti (solisti, ensemble e orchestra che hanno partecipato); raffinati e rari i programmi musicali ascoltati.  Il pubblico notevolmente aumentato durante tutti i concerti del festival,  proveniente anche da fuori regione (oltre duemilacinquecento tra partecipanti e richieste di partecipazione purtroppo non tutte esaudite per ragioni di spazio) ha sottolineato con la sua  presenza  le ricezione  dei contenuti della manifestazione  volti alla diffusione di vera cultura e quindi fuori da logiche di mero spettacolo.

«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»
Pagina 4 di 12