Claudia Colombati

Claudia Colombati

Claudia Colombati è nata a Bologna dove ha conseguito la maturità classica, ha seguito gli studi di pianoforte e si è laureata in Filosofia (Estetica, Prof. Luciano Anceschi) nel 1970. Ottenuta una borsa di studio dal Governa Polacco presso l’Università di Varsavia, le viene conferito nel 1975 il Dottorato in Scienze umane (Prof. Stefan Jarocinski) presso l’Accademia delle Scienze (P.A.N.) con una tesi dal titolo La poetica di Fryderyk Chopin.

In Italia è dapprima incaricata di esercitazioni  presso la cattedra di Storia della musica dell’Università di Bologna venendo poi chiamata all’Università di Macerata, dall’a.a. 1978-79, a ricoprire la cattedra di Storia della musica, prima per incarico e -dal  1985- con il ruolo di professore di II fascia. Per 4 anni le sarà anche affidato l’insegnamento di Storia del Teatro e dello Spettacolo. Nel 1986-87 collabora all’istituzione della Scuola Superiore di Musicologia e Pedagogia musicale di Fermo (sede distaccata dell’Università di Macerata) assumendone successivamente la direzione, negli anni 1989-92. Dal 1988 ad oggi (2008-09) è annualmente invitata all’Università Autonoma di Madrid per tenervi i corsi di dottorato (Estetica, Etica, Psicologia, Sociologia, Organizzazione dello Spettacolo, Storia della musica). E’ stata più volte membro di commissione per concorsi universitari (per ricercatori e per associati).  Dal 1° novembre 2000  è  professore associato di Estetica musicale prima  e successivamente di Estetica e Filosofia della Musica presso l’Università di Roma 2 “Tor Vergata”.  Ivi ricopre anche per affidamento l’insegnamento di Psicologia della Musica. Dall’a.a. 2002-2003 è stata tra i docenti della SSIS (per le Università del Lazio) ricoprendo la carica di coordinatrice del settore musicale nell’anno 2004. Dall’a.a. 2003-04 fa parte del collegio dei Docenti di Dottorato in Musicologia alla “Sapienza”. Collabora con Università e Accademie all’estero (Paris-Sorbonne IV-VIII-I (Congressi e Commissioni di Dottorato), Köln, Cracovia, Varsavia, Kiev, Santiago del Cile, Helsinki, Salamanca, Berlino).

Per meriti culturali le sono state assegnate due onorificenze dal Governo polacco ed ha ricevuto il titolo di accademica dall’Accademia Filarmonica di Bologna. Ha collaborato con giornali, riviste specializzate e Radio-TV italiane e straniere. Dal 1976 per molti anni ha lavorato in diversi settori del mondo dello spettacolo in ambito concertistico-teatrale, tra il 1978 ed il 1980 alla “Sagra Musicale Umbra di Perugia, all’A.T.E.R. di Modena,  dal 1988 al 1994 membro del Consiglio d’Amministrazione dell’E.A. Teatro Comunale di Bologna, tra il 1990 ed il 1995 a Volterra e, tra il 1993 ed il 1996, al Festival “La nota verde” di Asiago. Ha partecipato a numerosi congressi e convegni  di rilevanza internazionale.